Chi sale sui monti più alti ride di tutte le tragedie e tragicommedie. Nietsche

Chi sale sui monti più alti ride di tutte le tragedie e tragicommedie.
Nietsche

domenica 31 luglio 2011

Truoi da Sclops - Parco Dolomiti Friulane


Desideravo trascorrere due giorni camminando tra montagne solitarie e silenziose, lontano dall'affollamento dei più noti itinerari dolomitici. Così, con alcuni amici, si decide di effettuare una bellissima traversata all'interno del Parco delle Dolomiti Friulane, in particolare seguendo il sentiero denominato “Truoi da Sclops” o Sentiero delle Genziane che collega i rifugi Giaf e Flaiban-Pacherini e che fa parte dell'Alta Via dei Silenzi. Siamo nella porzione di Dolomiti a est del Piave ed il gruppo montuoso è uno dei nove sistemi (il n. 4) che formano il bene “Dolomiti Patrimonio dell'Umanità”. L'itinerario si sviluppa nella parte più a nord, delimitata dal Tagliamento.

domenica 10 luglio 2011

Da Lugo di Vicenza a Monte Corno

Monte Corno, Monte Paù, Monte Cengio sono le avanguardie dell'Altopiano di Asiago dolcemente protese sulla pianura vicentina, i primi rilievi visibili da lontano. Sono percorsi da innumerevoli vie di comunicazione, strade provinciali, forestali sterrate, sentieri. La parte più orientale presenta pendii più dolci sui quali sorgono molti insediamenti abitati, piccoli paesi e contrade.
La salita in bicicletta su questi versanti, scegliendo le strade forestali prive di traffico, offre la possibilità di attraversare ambienti molto diversi partendo dalla fascia collinare a 200 m di quota fino ai 1300-1400 m delle sommità, sempre con la vista del panorama sulla pianura che svanisce nella foschia in lontananza. In rare giornate molto limpide è possibile spingere lo sguardo fino alla laguna di Venezia.